EVENTI

La vita è ricominciata e anche la musica

L’estate è arrivata e la musica riparte, anche se lentamente a causa delle limitazioni per gli spettacoli all’aperto. Tornano i concerti dal vivo e la Cooperativa Agricola di Balsamo si rimette in moto per offrire bella musica dal vivo, per invitare soci ed amici a uscire e mangiare insieme. Con la “Festa d’estate 2021” i giardini di via Mariani a Cinisello Balsamo si trasformeranno in un grande spazio musicale. 
La Festa si aprirà giovedì 22 luglio alle 21.00 con “UN DISCO (INFERNO) PER L’ESTATE”: concerto dei “Cantautonomi”, un collettivo nato per creare aggregazione utilizzando la musica come mezzo. Si esibiranno Anemos Mialo, Luisenzaltro, Marco Crupi, Campaner, Giardini King Kong, Lila, Philo, Fabio Siviero, Fabrizio Anobile. 
Venerdì 23 luglio alle 21.00 sarà il turno di “Samoa Wedding Trio” formato da Roberto Gelli (contrabbasso), Giuseppe Blanco (pianoforte) e Andrea Quattrini (batteria) che proporranno “JAZZ & MUSICAL”: un viaggio da Broadway al Grande Jazz con musiche di George Gershwin, Cole Porter, Duke Ellington, Jerome Kern, Irving Berlin & Co. 
Sabato 24 luglio alle 21.00 serata finale con “CIRCA, INTORNO, QUASI TEATRO CANZONE”, concerto spettacolo di e con Flavio PIrini. Una mescolanza di elementi poetici e ironici proposti per chitarra e voce secondo la più classica delle formule cantautorali. Alle canzoni è affidato il personale racconto dell’uomo e la fatica del vivere, brani di notevole spessore contenutistico oltreché interessanti sotto il profilo musicale. La comicità introdurrà e alleggerirà i concetti più profondi: un’alternanza di emozioni dalla canzone d’autore al racconto in musica, dalla canzonetta umoristica al monologo. 
Per tutte le tre serate sarà disponibile dalle ore 19.00 l’attività di ristorazione all’aperto curata dal Circolo Arci La Quercia.

Pastasciutta dei fratelli Cervi 2021

Anche quest’anno i giardini della Cooperativa Agricola di Balsamo ospiteranno la storica Pastasciutta antifascista, la rievocazione storica della manifestazione spontanea che avvenne nella piazza di Campegine (RE) alla notizia della caduta del fascismo, il 25 luglio 1943. Da Casa Cervi partì uno degli eventi spontanei più originali, con una grande pastasciutta offerta a tutto il paese e distribuita in piazza dalla famiglia, per festeggiare, come disse papà Cervi, il “più bel funerale del fascismo”. Fu una festa in piena regola, un giorno di gioia in mezzo alle preoccupazioni per la guerra ancora in corso. Nel rispetto delle norme anti-Covid-19, i posti sono limitati. La prenotazione alla Pastasciutta Antifascista 2021 è obbligatoria. Per prenotare è necessario inviare una email a info@slowfoodnordmilano.it o telefonare al numero 349 6004 799. Per prenotarsi occorre fornire le seguenti informazioni: nominativi e numero dei partecipanti, email e contatto telefonico.

 

Nonostante le limitazioni dovute alla misure per l’emergenza Covid-19, grande successo per la pastasciutta antifascista 2020 e Cinemobile

Un grande grazie a tutti i numerosi partecipanti alla pastasciutta antifascista dei fratelli Cervi organizzata in collaborazione con ANPI, Slow Food, ARCI la Quercia, Osteria Barbagianni e con il contributo del Comitato Soci di Coop Lombardia di Cinisello Balsamo. L’evento è un rievocazione storica che vuole ricordare il 25 luglio 1943, quando la famiglia Cervi offrì una pastasciutta in piazza a tutto il paese di Campegine (RE) dopo la notizia dell’arresto di Mussolini.

L’ottava tappa del Cinemobile Summer Tour 2020 si è svolta presso i giardini della Cooperativa Agricola di Balsamo con notevole gradimento dei presenti. L’iniziativa è resa possibile grazie al sostegno di Uniabita e in collaborazione con ANPI, Slow Food, ARCI la Quercia. CineMobile è un progetto che ha portato il grande cinema nelle piazze e nei cortili di Milano e provincia, utilizzando un bellissimo furgoncino anni Trenta dell’Istituto Luce, ristrutturato e adattato: in programma una speciale proiezione su “Tutto il cinema in 50 minuti”, con i materiali dell’Archivio Storico di Fondazione Cineteca Italiana. 

 

La pastasciutta di Casa Cervi: il più bel funerale del fascismo

Chi meglio di papà Cervi può raccontare la storia della pastasciutta antifascista, che anche quest’anno ANPI, Slow Food, Cooperativa Agricola, ARCI La Quercia, con l’aiuto dell’osteria Barbagianni e il contributo del Comitato Soci di Coop Lombardia di Cinisello Balsamo, serviranno ad amici e sostenitori per ricordare quella che i Cervi offrirono il 25 luglio 1943 ai loro compaesani. 

Questo è il suo racconto:

Il 25 luglio vengono e ci dicono che il fascismo è caduto, che Mussolini è in galera. È festa per tutti. La notte canti e balli sull’aia. … Aldo che ci dice di far esplodere la contentezza, intanto si vedrà. E propone: papà, offriamo una pastasciutta a tutto il paese. Bene dico io, almeno la mangia. E subito all’organizzazione. … Facciamo vari quintali di pastasciutta, insieme alle altre famiglie. Le donne si mobilitano nelle case, intorno alle caldaie, c’è un grande assaggiare la cottura, e il bollore suonava come una sinfonia. Ho sentito tanti discorsi sulla fine del fascismo, ma la più bella parlata è stata quella della pastasciutta in bollore. … Intanto la pastasciutta è cotta, e colmiamo i carri con le pile. Per la strada i contadini salutano, tanti si accodano al carro, è il più bel funerale del fascismo.

Purtroppo la speranza della fine del fascismo e della guerra sarà presto delusa e a quel 25 luglio seguiranno mesi orrendi di scontri, attentati, arresti, torture, morte. Il 28 dicembre, cinque mesi dopo, i sette fratelli Cervi verranno fucilati dai fascisti per rappresaglia. Tuttavia il ricordo di quei giorni di ritrovata allegria, di gioia di stare insieme per godere del piacere del cibo dopo tanto razionamento e fame, ha rappresentato un filo mai spezzato, che specialmente in questi ultimi anni è stato recuperato da tante realtà associative, così che ormai sono centinaia i luoghi in cui ci si incontra all’insegna della convivialità e della spensieratezza. E se i tempi ci sembrano oscuri e pensiamo non ci sia niente da festeggiare, ricordiamo le parole di papà Cervi, provato da un dolore inimmaginabile, che tuttavia ebbe la forza di dire: “Dopo un raccolto ne viene un altro” e continuiamo a coltivare pensieri e gesti di speranza e solidarietà.

Ci diamo dunque appuntamento giovedì 25 luglio 2019 alle ore 20 nel parco della Cooperativa Agricola di Balsamo in via Mariani, 11 per una serata che ci dia la carica per nuovi progetti ed iniziative.

Per info e prenotazioni:
Coop Agricola di Balsamo
info@slowfoodnordmilano.it 
349 6004799

 

GITA SOCIALE – 15 giugno 2019

Sulle tracce di Giuseppe Pellizza (1868 – 1907)

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostra d’arte “A filo d’acqua”

Dal 6 al 14 aprile 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostra d’arte “Emozioni a colori”

Dal 16 al 24 marzo 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

SÌ, VIAGGIARE!
da Milano alla Siberia 13.000 km su una Panda del 1997

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostra d’arte “JAM! Ritratti di danze”

Dal 16 al 24 febbraio 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricordando Clarita Calciati
Un pomeriggio di pittura e poesia

Domenica 3 febbraio 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostra d’arte “Fantasia oltre forma e colore”

Dal 26 gennaio al 3 febbraio 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

1968, volevamo cambiare il mondo. Un sogno?

Venerdì 23 novembre 2018 ore 21,00 presso il salone della Cooperativa Agricola di Balsamo

“Cosa è stato il 1968? La mia mente torna indietro negli anni. Era il 1962, non posso non ripensare al clima che ho respirato appena assunto in fabbrica alla Pirelli Bicocca. Dove sono capitato? Quando sognavo la grande fabbrica non era certo così che la immaginavo: operai completamente rassegnati e impauriti, vecchi attivisti del Pci e del sindacato confinati in un solo reparto, isolati, senza alcun contatto con la fabbrica. Da lì cominciò la mia contestazione. In quel periodo le grandi fabbriche iniziarono ad assumere e molti giovani non avevano nessuna intenzione di accettare questo livello repressivo da parte delle aziende; la ribellione scoppiò dopo un contratto di lavoro siglato dalle organizzazioni sindacali che avevano accettato contenuti al ribasso ed io, raccogliendo il malcontento di diversi lavoratori, diedi vita al primo Comitato Unitario di Base”.

Il racconto di mezzo secolo di storia italiana attraverso la vita di Mario Mosca, un leader del ’68 milanese: dal Polesine alla grande città, dalle lotte in fabbrica alla Cina di Mao, dalle “Comuni” alle battaglie per i nuovi diritti civili. L’autore presenta il suo libro e la sua storia insieme a Carlo Ghezzi, Toti Rochat e Leo Ceglia. Moderatore Andrea Nossa

 

Mostra d’arte “Magia mistero ed altri racconti”

Dal 27 ottobre all’11 novembre 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

Donne all’opera

Dopo il successo del 2016, torna “Donne all’Opera”: due nuovi appuntamenti (8 e 22 febbraio 2017) con i personaggi femminili nelle opere liriche.
Quest’anno il professor Francesco Rocco Rossi ha scelto di presentarci due cattive: Astrifiammante e Turandot.

Rocco Rossi è un’abile affabulatore, ha condotto diverse trasmissioni su temi e personaggi musicali a Radio Popolare. Si avvarà del supporto di filmati, audio e, naturalmente, non mancheranno aneddoti divertenti.

Al termine della serata ci si potrà scambiare impressioni e domande davanti ad un ricco buffet di dolci.

Ingresso: 5 euro.

 

 

8 Marzo

In occasione della Festa della Donna, mercoledì 8 marzo 2017
Risotto&Cinema, una serata speciale per sottolineare
la forza, il ruolo e la sensibilità delle donne.

Ingresso 7 euro

 

 

 

 

 

 

 

 

Sì, viaggiare!

Una serie di incontri alla scoperta del mondo attraverso emozionanti racconti di esperienze di viaggio
Salone Cooperativa Agricola di Balsamo –  ore 21.00

Nell’edizione 2017 l’Associazione Italia-Cuba illustrerà come organizzare vacanze solidali nel Paese caraibico, mentre Migrantour ci condurrà per un tour virtuale tra i quartieri multiculturali di Milano.

Appuntamenti venerdì 17 marzo e 7 aprile alle ore 21,00 in via M. Mariani 11 a Cinisello Balsamo.

 
Venerdì 11 marzo 2016
Io sul cammino di Santiago
Seguendo la freccia gialla tra colline, nuvole e campi di girasole.
Esperienza e consigli di Cristina Menghini e Alessandro Ghisellini (Associazione Camminando sulla Via Francigena) sulla fatica e la soddisfazione di un lungo cammino attraverso la Spagna.
Al termine, degustazione della torta Santiago offerta dal Comitato dei soci Coop di Cinisello Balsamo.Venerdì 1 aprile 2016
Storie di viaggi tra Cina e Italia
Con Marco e Luo Mei, uno sguardo sulla Cina ma anche sull’Italia da una prospettiva insolita.

Venerdì 8 aprile 2016
Madagascar
Un paradiso di biodiversità, un’esplosione di luci, colori, sapori visti con lo sguardo di un socio di Agricola volontario in Madagascar.

Venerdì 22 aprile 2016
I Am Cuba
Nuova situazione a Cuba dopo il riavvicinamento con gli USA.
Con il console cubano in Italia e il presidente dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba.